DIRITTO PENALE MINORILE
Lo Studio legale Aduasio è specializzato in diritto penale minorile.
avvocato minorenni Andria | Avvocato Simona Aduasio

DIRITTO PENALE MINORILE

Lo Studio legale Aduasio è specializzato in diritto penale minorile.

diritto penale minorile

DIRITTO PENALE MINORILE

La giustizia penale minorile è disciplinata, oltre che dal codice penale e dal codice di procedura penale, anche dalla particolare normativa contenuta nel D.P.R. n. 488 del 1988.

Nei confronti dei soggetti minorenni imputati, infatti, l’ordinamento italiano riserva un trattamento differente rispetto a quello previsto per i maggiorenni, prevedendo altresì siano giudicati dal Tribunale per i Minorenni, organo specializzato dell’amministrazione della giustizia, composto da due giudici professionali (togati) e da due giudici onorari, un uomo e una donna, generalmente esperti di psicologia o pedagogia.

  • Caratteristiche del diritto penale minorile

Caratteristiche fondamentali del diritto penale minorile sono infatti il perseguimento di finalità prettamente educative e di recupero del minore imputato, nonché di una pronta fuoriuscita dello stesso dal circuito penale.

Pertanto, nel diritto penale minorile, la pena deve essere stabilita in considerazione di una pluralità di variabili, con l’obiettivo primario di coniugare giustizia e tutela sociale ad un efficace recupero del minorenne.

  • Funzionamento della giustizia penale minorile

Per fornire un breve quadro del funzionamento della giustizia penale minorile in Italia, è opportuno fare cenno ai principi cardine sui quali essa si fonda.

All’imputato minorenne è invero garantita la possibilità di comprendere in ogni momento il significato delle attività processuali che si svolgono in sua presenza nonché il contenuto e le ragioni anche etico-sociali delle decisioni assunte nei suoi confronti.

Viene inoltre tutelato il ruolo dei genitori ovvero di chi esercita la responsabilità genitoriale nei confronti del minore, figure che devono essere al corrente del procedimento penale a carico di quest’ultimo al fine di offrirgli il sostegno necessario nel percorso di responsabilizzazione e di fuoriuscita dalla criminalità.

È appena in caso di ricordare che l’articolo 12 del D.P.R. 448/88 prevede che l’assistenza affettiva e psicologica all’imputato minorenne sia assicurata, in ogni stato e grado del procedimento, dalla presenza dei genitori o di altra persona idonea indicata dal minorenne e ammessa dall’Autorità giudiziaria che procede. In ogni caso al minorenne è assicurata l’assistenza dei servizi minorili.

Ancora, l’ordinamento italiano, sulla base del principio di de-stigmatizzazione, tende ad evitare il pregiudizio che potrebbe scaturire dal contatto del minore con il circuito penale.

Le modalità attraverso le quali vengono tutelati e garantiti la riservatezza e l’anonimato prevedono: il divieto di diffondere immagini ed informazioni in merito alle generalità del minore; lo svolgimento del processo a porte chiuse (senza la presenza di pubblico); la possibilità di cancellare, al compimento dei 18 anni, le condanne dal certificato del casellario giudiziale.

Al fine di rendere la detenzione una misura applicabile solo come soluzione estrema, il diritto penale minorile prevede alternative per responsabilizzare il minore (principio di residualità della detenzione) come, ad esempio, le comunità o strutture similari, con l’obiettivo di limitare la permanenza in carcere, sia come misura cautelare che esecutiva della pena, ai soli casi in cui si rende necessaria una difesa sociale non tutelabile in altro modo.

Affrontare un procedimento penale minorile è sempre molto gravoso sia per i minorenni che per le loro famiglie.

In questo è fondamentale il ruolo del difensore, che deve affrontare con la massima professionalità e specializzazione il delicato compito di guida del minore e dei propri genitori, adoperando una particolare sensibilità nell’ascolto del minore e nella scelta della migliore soluzione processuale.

L’Avvocato penalista Simona Aduasio è specializzata in diritto penale minorile, avendo conseguito l’attestato del XI corso di aggiornamento in legislazione minorile “Un Avvocato per il Minore”, organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Bari d’intesa con il Tribunale per i Minorenni di Bari e con la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari.

DIRITTO PENALE MINORILE

Avvocato Penalista Simona Aduasio

Contatta l’avvocato Aduasio

Diritto Penale Minorile  |  AVVOCATO ANDRIA

Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatoria)

Il tuo telefono (obbligatorio)

L'Avv. Aduasio potrebbe contattarti telefonicamente: a che ora preferisci?
Ore 9,00 / 12,00Ore 13,00 / 16,00Ore 17,00 / 21,00

La tua richiesta in breve

Il tuo messaggio

Se desideri puoi inviare un documento o immagine inerente (max 3mb)

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo il D.Lgs 196/2003

Contatta ora l'Avvocato

studio 0883 897474
mob. 328 6503414
fax 0883 1921240

Piazza Ruggero Settimo, 24 Andria

VOGLIO ISCRIVERMI ALLA NEWSLETTER

L’Avvocato

La sua missione non si limita alla esecuzione fedele di un mandato nell’ambito della legge. In uno Stato di diritto l’avvocato è indispensabile alla giustizia e a coloro di cui deve difendere i diritti e le libertà; egli è tanto il consulente quanto il difensore del proprio cliente.
I rapporti di fiducia non possono esistere se vi è dubbio sulla onestà, la probità, la rettitudine o la sincerità dell’avvocato. Per l’avvocato queste virtù tradizionali costituiscono obblighi professionali.
È nella natura stessa della missione dell’avvocato che egli sia depositario dei segreti del suo cliente e destinatario di comunicazioni confidenziali. Senza la garanzia della riservatezza non vi può essere fiducia. Il segreto professionale è dunque riconosciuto come un diritto e un dovere fondamentale e primordiale dell’avvocato. L’obbligo del segreto per l’avvocato serve l’interesse dell’amministrazione della giustizia così come l’interesse del cliente. È per questo che esso riceve una speciale protezione dallo Stato.
Nel rispetto delle disposizioni di legge e deontologiche, l’avvocato ha l’obbligo di difendere sempre nel miglior modo possibile gli interessi del cliente, anche nel conflitto con i propri interessi, quelli di un collega o quelli della professione in generale.
L’avvocato consiglia e difende il cliente tempestivamente, coscienziosamente e con diligenza. Egli assume personalmente la responsabilità del mandato che gli è stato affidato. Egli informa il cliente dell’andamento dell’incarico affidatogli.
L’avvocato deve in ogni circostanza osservare il principio del contraddittorio. Non può prendere contatto con un giudice incaricato di una causa senza prima avvertire l’avvocato della parte avversa. Non può presentare a un giudice memorie, atti o altri documenti, se questi non siano stati comunicati in tempo utile all’avvocato della parte avversa. Nella misura in cui le regole di diritto non lo proibiscano, l’avvocato non può divulgare o sottoporre ai magistrati una proposta di definizione della lite fatta dalla parte avversaria o dal suo avvocato, senza l’autorizzazione espressa dell’avvocato della parte avversa.

Studio Legale Avvocato Simona Aduasio

DIRITTO PENALE MINORILE – avvocato penalista Andria  –  studio legale Avvocato Simona Aduasio
avvocato per minori – avvocato per minorenni